La storia e le finalità

La storia

L’Associazione “Primalpe” nasce nel 1978 a Boves su un’idea semplice e profonda di Costanzo Martini (giornalista professionista, scrittore, nato nel 1956, deceduto nel 1998): dar voce ai popoli, alla loro cultura, storia e tradizione “per non finire omogeneizzati”. Di qui la pubblicazione de ‘L tò Almanach con saggi, racconti, pagine di diario in italiano, piemontese, occitano, provenzale alpino. Di qui la rivista “Primalpe” che ha raccontato il “Le Alpi Nord Occidentali” dal 1980 al 1988. Di qui la nascita dell’Associazione senza fini di lucro “Primalpe: centro di cultura e tradizioni popolari delle Alpi Sud Occidentali” con sede in via Roma 1 a Boves. Da allora il gruppo di fondatori si è ampliato, ha coinvolto centinaia di scrittori, poeti, ricercatori e dato alle stampe decine di volumi. La morte di Costanzo Martini, mente e motore del sodalizio, ha costretto a una ricostituzione. E’ così che nel 1998 è stata fondata l’Associazione culturale senza fini di lucro Primalpe – Costanzo Martini. Davanti al notaio dello studio Parola di Cuneo hanno firmato Viviana Tassone (insegnante Enaip); Ezio Bernardi (giornalista de La Guida); Gianni Martini (giornalista de La Stampa), Mario Merlino (grafico); Guido Musso (piemontesista); Clara Martini (insegnante di musica); Cori Einaudi (operatrice nel volontariato); Nea Martini (architetto); Franco Collidà (giornalista); Silvana Gollé (segretaria di redazioni giornalistiche); Alberto Rossi (insegnante). Soci onorari fondatori Mario Martini, Giulio Chiapasco e Padre Luigi Cismondi. Le cariche associative sono state rinnovate nel dicembre 2000 con la conferma dell’intero gruppo dirigente e l’ingresso, al posto del consigliere Cori Einaudi, di Ester Bernardi.
Nel 2007 viene cooptato nel Consiglio direttivo il sig. Davide Borgna ed eletto vicepresidente in sostituzione del dott. Franco Collidà. Nel 2010 viene cooptata nel Consiglio direttivo Manuela Fantini (ragioniere)
L’assemblea dei soci nel febbraio 2012 elegge presidente Ezio Bernardi; vice presidente Davide Borgna, tesoriere Manuela Fantini; segretario Viviana Tassone; revisori dei conti Mario Merlino, Ester Bernardi e Silvana Gollé. Consiglieri: Nea Martini, Gabriella Daniele, Elena Bernardi, Guido Musso.
Le finalità
La finalità dell’ “Associazione Primalpe-Costanzo Martini” rimane sostanzialmente la stessa: DARE VOCE, VETRINA, OPPORTUNITA’ A CHI NON L’HA PUR AVENDO MOLTO DA RICORDARE, NARRARE, PRESENTARE. Di qui le suddivisioni in più settori.

Primalpe Tradizioni, ovvero la valorizzazione della cultura delle Alpi Sud Occidentali con la pubblicazione de ‘L tò Almanach (referenti Manuela Fantini, Davide Borgna, Guido Musso, ) e della nuova collana di “Quaderni”. (referente Ezio Bernardi)

Primalpe Musica con la pubblicazione di alcuni Cd rom, cassette musicali e volumi dedicati sia a cantautori, sia storiche “glorie” della musica tradizionale come le “Gemelle Nete”, sia a corali (referente Clara Martini)

Primalpe Narrativa: è nata una collana di pubblicazioni per offrire a scrittori non conosciuti l’opportunità di raccontare e raccontarsi. ( Ezio Bernardi, Davide Borgna, Manuela Fantini)

Primalpe Storia: si tratta di volumi curati da ricercatori di fama che raccontano aspetti della storia di persone e del territorio finora non analizzati (referenti Ezio Bernardi, Davide Borgna)

Primalpe Umorismo: Eurohumor è la manifestazione più importante del settore con una biennale, concorsi annuali destinati a caricaturisti e umoristi grafici di tutto il mondo. (referenti Nea Martini, Viviana Tassone, Clara Martini. ). All’attivo numerosi cataloghi, mostre allestite in Italia, Francia, Cuba, Santo Domingo, Spagna. Nel duemila Eurohumor ha distribuito premi per 15 mila dollari, nel 2002 sono a bilancio diecimila euro.

Primalpe Esperienze e Solidarità: con la pubblicazione di volumi quali “S-Cambio”, “La mia Albania”, o “La mia lotta”, oltre a “Da una terra di Speranza” e “Nell’inferno di Kabul” Primalpe ha voluto dare vetrina a esperinze di vita, di solidarietà ma anche di lotta e protesta dove la centralità è l’uomo. In questo ambito rientrano alcune iniziative con stanziamento di fondi a favore di Associazioni di ricerca sul cancro, sulla Sclerosi multipla, a Emergency, o l’apertura di una biblioteca in Africa (referenti Viviana Tassone, Ezio Bernardi e Gianni Martini). Primalpe aderisce all’organizzazione di corsi di approfondimento sulla storia e la politica contemporanea con la Scuola di Pace di Boves, la Comunità di Mambre (Busca) e numerose associazioni cuneesi.

Centri di lettura Primalpe-Costanzo Martini. Due sale sono già state aperte a Boves (nei locali della Biblioteca comunale, referente Bianca Cravesano, responsabile della biblioteca) e a Vinadio (in un locale sotto il municipio, referente Catterina Martini, medico di Vinadio) dedicate al fondatore dell’Associazione. In queste sale vengono periodicamente presentati libri, organizzate “veglie”, proposti dibattiti.

I musei di Primalpe. Ce ne sono due in progettazione. Uno a Boves a Cascina Marquet nella frazione Madonna del Boschi per l’esposizione del materiale etnografico già raccolto e in parte catalogato (centoventi pezzi, in accordo con la Regione Piemonte e il Comune di Boves; referenti per la struttura Nea Martini e Paolo Signore; referente per la catalogazione Michele Martini); uno a Borgo San Dalmazzo di umorismo grafico nei locali della ex Bertello con mostre permanenti e materiale umoristico archiviato (referenti Viviana Tassone, Nea Martini, Clara Martini, Ezio Bernardi. Segretario dell’iniziativa Gianni Martini).

I concorsi

Dal 1978 è in vigore il concorso ‘L tò Almanach di cultura e tradizioni territoriali. L’iniziativa è riservata ai soci di Primalpe: in base al bando di concorso si possono inviare racconti, saggi, poesie, pagine di diario in italiano, piemontese, occitano o provenzale alpino. Le opere migliori vengono pubblicate sull’almanacco dell’anno successivo. Ogni almanacco ha una “cartolina voto” per scegliere le opere migliori. I vincitori vengono proclamati nei primi giorni di dicembre e ricevono attestato, medaglia e pacchi libri oltre l’invito al pranzo sociale ed entrano di diritto nell’Albo d’oro. Al vincitore assoluto viene offerta l’opportunità di pubblicare un volume (nel 2001 Maria Dovio Baret con con “Una baita nel cuore” a spese dell’Associazione che ne garantisce poi la distribuzione in tutto il Nord-Ovest d’Italia (referenti Manuela Fantini, Davide Borgna ,Ester Bernardi, Valentina Biarese, Guido Musso).

Le manifestazioni

Ogni novembre viene organizzata la festa annuale dei soci chiamati a discutere il bilancio, avanzare proposte e festeggiare gli autori de ‘L tò Almanach e dei libri editi durante l’anno.  Primalpe, da anni, è inoltre presente alla Fiera del Libro di Torino e alla Festa Europea degli Autori di Cuneo con propri stand. Presentazioni di libri, mostre, concerto, vijà, corsi di scrittura.